La parola al Presidente

Sono Gianni Cicogna, Presidente di SMARTPEG, Software Factory per Aziende, Enti Governativi, Banche e Intermediari Finanziari, nei settori Human Resource Management ed Internet of Things.
…Ma questo è solo il presente, che è stato possibile grazie anche alle persone che hanno contribuito a dare forma al mio progetto imprenditoriale.
Voglio invece parlare dell’inizio, di come sono arrivato a questo punto.
Tutto inizia con una scelta, anche la storia di un’azienda, che è sempre una scelta di vita personale.
Scegliere nell’etimologia latina è sinonimo di “decidere” ma prima ancora lo è di “strappare”.
Quindi è assumendo il rischio dello “strappo” col passato che la scelta può trasformarsi in opportunità. Prima o poi infatti nella vita, credo di molti, arrivano eventi che impongono una riflessione: improvvisamente quanto ci circonda sembra estraneo a noi stessi, iniziano dubbi e domande del tipo “è veramente questo ciò che desidero? Voglio continuare in questa direzione?”.
E quando queste domande diventano più insistenti prende forma la scelta, la ricognizione di se stessi: si presta ascolto alle proprie vocazioni, si cerca spazio per le proprie attitudini, concretezza per i propri pensieri. Si inizia ad uscire dagli schemi collettivi, dalle consuetudini e si capisce che la realizzazione di sé, del proprio sogno, coincide con la vera felicità.
Questa – raccontata con termini umani più che imprenditoriali – è la mia storia e Smartpeg la mia scelta imprenditoriale; una scelta che coinvolge professionisti con oltre due decenni di esperienza nell’IT che con me hanno scelto di condividere capacità e visioni strategiche, mettendo ciascuno in campo il proprio know-how per presentarsi con proposte interessanti, competitive, utili, basate sui principi di “sostenibilità” ed “innovazione”.
Smartpeg è un’azienda giovane, una scelta recente, e come ogni giovane creatura ha conosciuto la complessità, le paure e il bisogno di certezze. Tuttavia, nel panorama organizzativo italiano, dove sono più le certezze?
I sondaggi parlano chiaro “In Italia il fallimento assume il valore di stigma”: la paura di fallire (di sbagliare dico io) in Italia è diffusissima, quasi generalizzata. Benché il 78% degli italiani si senta predisposto all’imprenditorialità e abbia idee, competenze e materiale per aprire un’impresa, la paura del fallimento prende il sopravvento, il 92% degli italiani teme l’insuccesso. (ricerca Amway Entrepreneurship Spirit Index (AESI) condotta da GFK e dall’Università Tecnica di Monaco (TUM)).
Smartpeg ha accettato la sfida ed ha puntato su tre ingredienti essenziali: coraggio, passione e fiducia.
Quanto al coraggio ho appena chiarito con i dati del sondaggio come questo abbia influito nella scelta di fare impresa.
Quanto alla passione è stata definita “elemento fondamentale per il successo”. Nella mia storia, di Smartpeg e della mia squadra, la passione è il cuore e il motore di tutto. Citando Seneca “non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare”… direi che la passione in Smartpeg è proprio questo: il vento che sospinge le vele, lo slancio costante e continuo. Ma non basta: serve anche un buon timone e l’evidenza della rotta da seguire.
Ed infine, ma non meno importante, l’ingrediente essenziale della nostra ricetta: la fiducia.
Secondo un filosofo italiano contemporaneo la fiducia si declina essenzialmente in tre aspetti:

  • fiducia in se stessi, che significa puntare ad un obiettivo e credere nelle proprie scelte,
  • fiducia negli altri, che in un contesto aziendale significa credere nella propria squadra, poiché niente di grande può essere realizzato senza il contributo di altre persone,
  • fiducia nella storia, cioè guardare al passato consapevoli che gli uomini hanno realizzato grandi cose e che quindi potranno continuare a farlo, se adeguatamente accompagnati ed incoraggiati alla riuscita.

Per far sì che tutto ciò sia possibile costruiamo relazioni professionali leali, durature ed efficaci: fidarsi implica dare e ricevere fiducia e chiama necessariamente in causa il senso di responsabilità di ognuno.
Per riuscire in questo Smartpeg ha scelto di investire nel talento delle persone, favorendo e sostenendo percorsi di crescita personale e professionale, con la consapevolezza che la soddisfazione di ogni persona è quell’ingrediente segreto che rende unica ed imbattibile la ricetta del “riuscire”.
È così che, unendo tutti gli elementi appena descritti, il mio sogno professionale, la mia scelta, hanno preso forma ed identità.

La scelta di cambiamento – sofferta e coraggiosa – ha generato un germoglio che quotidianamente acquista forza, colore e grandezza.

Nata il 17 luglio 2015, oggi Smartpeg conta già 26 persone nel team che insieme sommano 384 anni di esperienza nel settore, 53 software realizzati, tre sedi operative, a Perugia, Brescia e a Dubai ed un definito programma di sviluppo.

“A volte è sufficiente un cambiamento di prospettiva per vedere la luce”